Come sono tassati i redditi immobiliari dei non residenti, alle Isole Canarie

 

Tassazione non residenti: “Impuesto sobre la Renta de No Residentes” (IRNR) per redditi immobiliari

I redditi immobiliari derivanti dall’affitto dell’immobile vengono assoggettati, dal 2016, all’aliquota del 19%. La base imponibile é data dal totale degli importi ricevuti con le deduzioni previste dalla legge dell’imposta sul reddito delle persone fisiche.

Tali redditi si dichiarano attraverso il modelo 210 il quale, a seconda del risultato, deve essere presentato entro i seguenti termini:

–       entro i primi 20 giorni dei mesi di aprile, luglio, ottobre e gennaio se risultano importi da pagare;

–       dal 1 al 20 gennaio per autoliquidazioni con quota zero;

–       dal 1 febbraio ed entro il termine di 4 anni, per autoliquidazioni a credito.

Anche per i redditi immobiliari derivanti da immobili destinati ad uso proprio l’aliquota applicabile è del 19%, ma in questo caso si considera quale reddito la quantità risultante dall’applicazione al valore catastale del coefficiente corrispondente; i coefficienti sono:

–       1,1% per gli immobili il cui valore catastale sia stato rivisto, modificato o entrato in vigore nel periodo d’imposta o nei 10  periodi d’imposta precedenti.

–       2% per il resto degli immobili.

In questo caso la dichiarazione si presenta ugualmente attraverso il modello 210, ma entro il 31 dicembre dell’anno successivo.

Nota importante.

I contribuenti soggetti all’IRNR che riuniscano le seguenti caratteristiche:

–       siano persone fisiche;

–       siano residenti in un altro Stato membro UE o dello Spazio Economico Europeo;

–       che attestino che il reddito ottenuto in Spagna durante l’esercizio é inferiore al 90% del minimo personale e familiare che gli sarebbe spettato secondo le proprie circostanze qualora residenti in Spagna e che i redditi ottenuti fuori dalla Spagna siano ugualmente inferiori al detto minimo;

–       che tali redditi siano stati effettivamente assoggettabili all’IRNR,

possono richiedere l’applicazione di un regime opzionale, la cui finalità è che le imposte da pagare in Spagna si calcolino secondo le norme dell’Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche (IRPF) senza però perdere la condizione di contribuenti IRNR.

Se il risultato ottenuto è una imposta inferiore a quella pagata a titolo di IRNR, possono chiedere il rimborso  della parte eccedente.

dottor Renato Spizzichino