Dichiarazione dei Redditi per il 2014 alle Canarie

Il sette di aprile è iniziato il periodo per la presentazione telematica della Dichiarazione dei Redditi per l’anno 2014 alle Canarie, mentre il termine ultimo scadrà il 30 giugno 2015.

La Dichiarazione si può anche presentare direttamente all’Agenzia Tributaria a partire, però, dall’undici maggio.
Sempre dal 7 aprile, con la stessa scadenza, è possibile presentare la Dichiarazione per il pagamento dell’imposta sul Patrimonio per l’anno 2014. Questa si può invece presentare solo telematicamente e riguarda tutti i soggetti che hanno un patrimonio superiore ai 700 mila euro.

Il venticinque giugno è il giorno ultimo per la domiciliazione bancaria del pagamento delle imposte.
Devono presentare la Dichiarazione dei Redditi, oltre che i titolari di redditi di lavoro autonomo e d’impresa, tutte le persone che hanno percepito nel 2014 redditi più elevati rispetto ai minimi previsti per ogni classe o fonte di reddito. A tal fine il limite previsto per i lavoratori dipendenti e per i pensionati, è di 22.000,00 euro l’anno. Qualora il reddito sia stato corrisposto da più di un pagatore il limite si abbassa a 11.200,00 euro l’anno.

Possono inoltre presentare la Dichiarazione dei Redditi tutte le persone che, indipendentemente dalla qualità e quantità dei redditi percepiti, abbiano diritto a deduzioni che ne riducano la base imponibile.
Il pagamento delle imposte che scaturiscono dalla Dichiarazione dei Redditi si può eseguire in una sola o volta o in due; il 60% al momento della presentazione della Dichiarazione e il restante 40% entro il cinque novembre 2015.

È riconosciuta a tutti i contribuenti, una deduzione minima personale di 5.500,00 euro l’anno che aumenta di 918,00 euro per quelli di età superiore ai 65 anni e di 1.122,00 euro per coloro che hanno più di 75 anni.

La deduzione per il primo figlio è di 1.836,00 euro, per il secondo è di 2.040,00 euro, per il terzo è di 3.672,00 euro, per il quarto ed eventuali successivi è di 4.182,00 euro all’anno. La condizione per aver diritto alla deduzione è che i figli siano minori di venticinque anni.

Per i figli di età inferiore ai tre anni, la deduzione è di 2.244,00 euro.