La Residenza alle Isole Canarie

Un cittadino italiano può ottenere la residenza in Spagna e quindi alle Canarie, se è un lavoratore dipendente presso una società spagnola, un pensionato, un lavoratore autonomo oppure una persona che pur non esercitando alcuna attività lavorativa in Spagna, sia in grado di presentare una documentazione comprovante:

 

  • il possesso di assicurazione sanitaria privata spagnola che possa offrire una copertura, durante il periodo di residenza, equivalente a quella erogata dal sistema nazionale sanitario statale, pagata in anticipo per almeno un anno;

 

  • il possesso di risorse sufficienti, per sé e per i membri della propria famiglia, tali da potersi mantenere durante il periodo di residenza. La certificazione del possesso delle risorse sufficienti dovrà essere effettuata presentando un’attestazione recente della propria banca, anche italiana, che certifichi la quantità media disponibile sul proprio conto corrente negli ultimi sei mesi. Attualmente tale importo è fissato in euro 5.000,00 per ogni adulto facente parte del nucleo famigliare e in euro 3.000,00 per ogni minore;

 

  • un contratto di affitto per un periodo non inferiore ai sei mesi o la proprietà di una abitazione.

 

I lavoratori dipendenti dovranno presentare una dichiarazione di impiego rilasciata dal datore di lavoro o un certificato equipollente. In ogni caso, è ammessa la presentazione del contratto di lavoro registrato nel corrispondente Servizio Pubblico di Impiego.

 

I lavoratori autonomi o liberi professionisti dovranno presentare una prova dello svolgimento della propria attività insieme al documento di iscrizione da almeno tre mesi o altro documento assimilato, nel registro corrispondente del nostro Servizio Sanitario Nazionale.